Nazario Pardini. Commento a sei Poesie di Giorgina Busca Gernetti sul tema dell’Identità.

 

L'OMBRA DELLA SERA

Giorgina Busca Gernetti ci ha abituati ad una poesia calda, intensa, compatta, dove il verso, con eufonica sonorità sinfonica, tocca punte di energica liricità, affiancando, con scelta oculata e sentita, gli input emotivi, i tanti barbagli interiori, le tante inquietudini del fatto di esistere. Questo è il suo grande poièin. Una versificazione che corre pulita, snella, avvincente, completamente avversa al correlativo di stampo eliotiano. Perché è lei, il suo intimo, la sua anima, con tutto il pathos che l’alimenta, a costruire impalcature verbali di grande resa poematica; impalcature che reggono, per la loro solida struttura, plafond di gotica verticalità; di efficiente intensità epigrammatica, evitando agilmente insidie di luoghi comuni, sovrastrutture retoriche, e forme di epigonismo. Tutto questo ricorrendo ad accostamenti inconsueti di luci ed ombre, a fonosimbolismi e metaforicità di personalissima vis creativa, di complessità esistenziale; e, cosciente del rapporto della vicenda umana col tempo, e facendo del memoriale un momento di nuova vita, riesce a rendere oggettiva la sua pienezza ontologica. Una poesia polimorfica, di una plurivocità tale da contenere ogni spazio, ogni interrogativo dell’umano vivere. Dacché per lei è naturale chiamare in causa la natura, le cose semplici, gli affetti, i miti, la classicità, purché atti a concretizzare la sua vicenda: “La mia fragilità è racchiusa/nell’Ombra della Sera,/esile e lunga:/il mio segreto/nell’enigmatico sorriso etrusco”. Una vera ecfrasi; un vero accordo fra dire e sentire; fra sentire e vedere. Dove è facile sperdersi con ritmi umanamente poetici nei labirinti della nostra problematica identità: “Identità svanita/è questa mia diuturna scontentezza/di me, dei miei pensieri, del mio tutto./ Non so più chi io sia./Non mi conosco.”.

Nazario Pardini

https://lombradelleparole.wordpress.com/2015/05/18/sei-poesie-di-giorgina-busca-gernetti-ombra-della-sera-non-mi-conosco-nellazzurro-nella-grotta-nella-chiaria-dellalba-identita-sul-tema-dllautoritratto-o-del/#comments

immagine:  L’Ombra della Sera

Statuetta “ex voto” in bronzo, databile al III sec. a.C., conservata nel Museo Etrusco Guarnacci di Volterra. La poetica denominazione, ispirata dal suggestivo allungamento del corpo di un adolescente, è attribuita a Gabriele D’Annunzio.

 

Annunci

Informazioni su Giorgina Busca Gernetti

Amo la poesia, la musica classica, la danza classica, il canto lirico, l'arte, l'archeologia, i fiori, gli animali e il mare. Compongo poesie fin dall'adolescenza, benché abbia iniziato tardi a pubblicarle. Scrivo anche racconti, recensioni o saggi artistico-letterari. Sono nata a Piacenza e mi sono laureata con lode in Lettere Classiche all’Università Cattolica del S. Cuore di Milano. Sono stata docente d’Italiano e Latino nel Liceo Classico di Gallarate, città dove tuttora vivo. Ho studiato pianoforte presso il Conservatorio Musicale di Piacenza. Sono socia di Centri culturali prestigiosi come il “Pannunzio” di Torino, “Novecento Poesia” di Firenze e l’“Accademia Internazionale d’Arte Moderna” di Roma. Ho pubblicato per Genesi di Torino i libri di poesia "Asfodeli" (1998), "La luna e la memoria" (2000), "Ombra della sera" (2002) e "Parole d’ombraluce" (2006); per le Edizioni del Leone di Venezia il libro "Onda per onda" con prefazione di Paolo Ruffilli (2007); per Youcanprint il libro di poesie d'amore "Amores" con introduzione dal "Simposio" di Platone (2014). Mi sono state pubblicate come 1° premio quattro sillogi di poesie: "Nell’isola dei miti", ALAPAF, Bagheria 1999; "La luna e la memoria", Edizioni del Cenacolo, La Spezia 2000, poi confluita nell’omonimo libro maggiore; "La memoria e la parola", ETS – Il Portone Letteraria, Pisa 2005; "L’anima e il lago", con prefazione di Giuseppe Panella della Scuola Normale Superiore di Pisa, Pomezia-Notizie, Pomezia 2010; seconda edizione con Nota dell'autrice e Rassegna critica per Youcanprint, Lecce 2012 . Il mio saggio critico "Itinerario verso il 27 agosto 1950" è stato pubblicato nel 2009 dal Centro “Pannunzio”, nei suoi “Annali” 2008/2009, per il Centenario della nascita di Cesare Pavese. Per la Puntoacapo Editrice di Novi Ligure ho pubblicato nel 2011 un inserto di sette racconti nell’Almanacco Dedalus n. 1 ("Sette storie al femminile"). Nel 2012 ho pubblicato in volume singolo il saggio pavesiano "Itinerario verso il 27 agosto 1950" per le Edizioni Youcanprint di Lecce. Le "Sette storie al femminile", con Prefazione di A.G. Pessina e Nota dell'Autrice, sono uscite in volume individuale per Youcanprint, Lecce 2013. Nel 2014 ho pubblicato per Youcanprint il libro di poesie tutte d'amore intitolato "Amores", con introduzione di Platone dal "Simposio". Nel 2015 è uscito per Polistampa, collana "Sagittaria", il mio libro di poesia "Echi e sussurri", con prefazione del prof. Marco Onofrio e postfazione-nota editoriale del prof. Franco Manescalchi. Bellissime recensioni Mie poesie, talora tradotte in varie lingue straniere, qualche racconto e saggio artistico-letterario figurano in riviste e antologie anche per la scuola. Sono stata inclusa in alcune storie della letteratura contemporanea e in varie opere di critica letteraria. Eminenti critici hanno espresso giudizi di consenso sulla mia poesia e narrativa. *************** Questo blog non è una "testata" giornalistica e non è aggiornato con regolare periodicità. Privo dei due requisiti che lo dovrebbero contraddistinguere, non può pertanto considerarsi un "prodotto editoriale" ex lege 7/3/2001, n.62. Non è quindi soggetto alle disposizioni e agli obblighi previsti dagli art.2 e art.5 della Legge n.47/1948.
Questa voce è stata pubblicata in commenti, critica letteraria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Nazario Pardini. Commento a sei Poesie di Giorgina Busca Gernetti sul tema dell’Identità.

  1. Grazie. Proverò. Giorgina

    Mi piace

  2. Dora Buonfino ha detto:

    Non riesci a metterlo al posto di articoli recenti e far slittare tutto il resto giù? Sennò è come se non facessi nulla…

    Mi piace

  3. Grazie. Per ora l’ho scritto i calce all’ultimo post. Non so, però, dove lo debba mettere.
    Ciao, Giorgina

    Mi piace

  4. Dora Buonfino ha detto:

    Una nuova legge richiede di mettere un’informativa in home page per avvertire i lettori dell’utilizzo di cookies, che possano vederla prima di cominciare a navigare. Guarda la mia home page e quella di altri e poi decidi come fare

    Mi piace

  5. No. Non sono molto esperta in questo campo. Ciao, Giorgina

    Mi piace

  6. Dora Buonfino ha detto:

    non vedo nulla nella tua home page riguardo i cookies. Lo sapevi? Ciao Dora

    Mi piace

  7. Giorno per giorno pubblico le più interessanti, compresa la tua di cui ti ringrazio ancora.

    Mi piace

  8. leopoldo attolico ha detto:

    Un sentito grazie a Nazario e a Giorgina .
    leopoldo –

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...