Archivi tag: Marco Onofrio

Marco Onofrio. Relazione su “Echi e sussurri” di Giorgina Busca Gernetti durante la presentazione del libro alla Camerata dei Poeti di Firenze

  Fino agli anni ’70 del Novecento ci si rivolgeva al poeta per scrutare il segreto della vita: il poeta era ancora il “sacro mediatore” del senso ultimo delle cose. Poi è venuta meno ogni “aura” romantica. Oggi non c’è … Continua a leggere

Pubblicato in relazione critica | Contrassegnato , , , , , , , , | 1 commento

Marco Onofrio, Commento a SEI POESIE di Giorgina Busca Gernetti dal libro “Echi e Sussurri”, Polistampa, “Sagittaria”, Firenze 2015

  Giorgina Busca Gernetti è una “sognatrice dell’essere” che cerca l’eterno nel tempo, e questo è il movimento del suo sguardo: inseguendo la chioma della sua stella, affonda gli occhi in cielo e scopre l’iridescente complessità che innerva ogni atomo … Continua a leggere

Pubblicato in commento | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Marco Onofrio, Prefazione al libro di poesia “Echi e sussurri”, Polistampa, Firenze 2015

    PREFAZIONE di MARCO ONOFRIO   Giorgina Busca Gernetti è una “sognatrice dell’essere”; ma non si perita di appartenere anche al divenire, scandagliando le profondità nascoste dalla maschera apparente. Cerca l’eterno nel tempo, e questo è il movimento del … Continua a leggere

Pubblicato in Prefazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Marco Onofrio. Commento a sei Poesie di Giorgina Busca Gernetti sul tema dell’Identità

Poesie di grande ricerca conoscitiva, di scavo infinitesimo, di struggente chiarificazione autologica. Giorgina Busca Gernetti innalza il suo canto da un sorgente che dimora nei pressi dell’Essenza, oltre la soglia dei sentieri fallaci, la crosta delle inutili apparenze. Sfondare la … Continua a leggere

Pubblicato in commenti, critica letteraria | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Giorgina Busca Gernetti. Commento a una scelta di poesie dal libro di Marco Onofrio “Ai bordi di un quadrato senza lati”

      Sulla copertina bianca del bel libro di Marco Onofrio spicca un quadrato, al cui centro sta un buco nero racchiuso in un cerchio bianco, da cui s’irradiano fitte linee alternativamente bianche e nere. Una figura senza contorni, … Continua a leggere

Pubblicato in recensione | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti